Arquà Petrarca (PD) - Laghetto Costa

Country/Area

Community

Arquà Petrarca (PD)

Place name

Laghetto Costa

Type of site

UNESCO-World Heritage Site (WH / S1)

Last edited by

admin

Last update

Thu, 02/19/2015 - 17:14

Responsible for site

Responsibility unknown. Please contact Swiss Coordination Group UNESCO Palafittes.

Administrative contact

Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto via Aquileia, 7 I - 35139 Padova
Extension (ha): 
1,56
Height above sea level (m): 
4,00

Map of pile dwelling sites

Dating text

The finds belong to the Early Bronze Age Polada Culture. / I materiali sono riferibili all'orizzonte cronologico della Cultura di Polada del Bronzo Antico.

Description

Investigated for the first time in 1885-86, this pile settlement was the object of new explorations in the early 1900s. These excavations brought to light a Bronze Age settlement located partly in the water and partly on the shore in the southern part of the Laghetto della Costa. The settlement consists of a wooden floor system of horizontal beams, supported by piles fixed vertically into the lake bed. These structures, which are typical of settlements on reclaimed land, supported small huts of varying shape, with different types of flooring: beaten earth in those located on dry land, stones and horizontal piles for those built on the lake shore. The available data, which is not stratigraphically reliable, does not permit certain chronological attribution of the materials, which can generically be attributed to a local phase of the Polada Culture. The finds are kept at the National Archaeological Museum in Este and at the Civic Archaeological Museum in Padua. / Indagata per la prima volta negli anni 1885-86, la palafitta venne sottoposta a nuove esplorazioni agli inizi del 1900. Gli scavi misero in luce un abitato dell'età del Bronzo collocato in parte in acqua in parte sulla riva, nella parte meridionale del laghetto della Costa. La palafitta è realizzata su un impalcato ligneo di travi orizzontali sostenuto da pali infissi verticalmente nello strato di fondo del bacino lacustre. A tali strutture, tipiche degli abitati su bonifica, si accompagnavano le capanne, di varia forma e di modeste dimensioni, caratterizzate da diversi tipi di pavimentazione: in battuto di terra, nel caso delle capanne collocate all'asciutto; da un piano di pietre e di pali orizzontali, per le abitazioni costruite sulla sponda del lago. I dati, poco attendibili dal punto di vista stratigrafico, non consentono un'attribuzione cronologica certa dei materiali, ascrivibili genericamente ad una fase locale della Cultura di Polada. I reperti sono conservati al Museo Nazionale Atestino di Este ed al Museo Civico Archeologico di Padova.

Bibliography comment

PIGORINI 1888; GHIRARDINI 1907; SALZANI 1982.